Salute
06.29.2020

Consigli stagionali

Un cane non suda come le persone umane

Quando fa caldo, si possono vedere, sul pavimento, le impronte umide delle zampe del cane. Le ghiandole sudoripare che si trovano sotto le zampe non sono abbastanza numerose per eliminare sufficientemente il calore eccessivo e rinfrescare in modo corretto il cane. In realtà, è soprattutto con l’ansito che i cani regolano la temperatura del loro corpo: l’acqua si evapora tramite le mucosi del muso, della faringe, della trachea e dei polmoni e durante l’espirazione. Per evaporare un litro di acqua, il cane deve bruciare circa 2430KJ e l’evacuazione del calore in eccesso si accompagna di una perdita di acqua importante. Bere dell’acqua è anche un mezzo di regolare la temperatura del corpo e perciò è necessario che il cane ne assorba regolarmente nel corso della giornata, a maggior ragione in estate. Un cane deve bere in media 0,5 a 1 litro d’acqua al giorno e il doppio in estate. Questi mezzi per regolare la temperatura corporea non sempre bastano, soprattutto durante la bella stagione.

I sintomi del colpo di calore

Il rischio del colpo di calore deve assolutamente essere preso seriamente poiché è un grave problema. I primi segni sono i seguenti: il cane è agitato, le gengive e la lingua diventano di un colore rosso mattone, il cuore batte più in fretta, la temperatura del corpo sale a più di 42°. Nella fase seguente, il cane respira molto rapidamente, le mucose diventano blu. L’animale entra in stato di choc, bava, può essere colpito da diarrea e da vomito e ciò può accelerare ancora di più la disidratazione del corpo. Il cane è colpito da tremolii, da paure e eventualmente da convulsioni nervose. In seguito viene la fase del coma: il cane rischia di morire di un edema cerebrale e di un arresto del sistema respiratorio e circolatorio.

Misure d’urgenza da prendere se il cane soffre di caldo

La prima cosa da fare è di spostare il cane in un posto fresco, all’ombra. Se è cosciente, gli si può dare dell’acqua da bere. In seguito bisogna coprirlo con un panno umido o vaporizzarlo con dell’acqua tiepida a livello della testa, delle orecchie e fra le dita : il cane si rinfrescherà progressivamente.

Soprattutto non immergere interamente il cane nell’acqua fredda!

Una volta presi questi provvedimenti, portare il cane al più presto da un veterinario, facendo attenzione che la vettura sia ben areata. !

Misure di precauzione

I cani che hanno la possibilità di spostarsi liberamente e gli animali slanciati hanno tendenza a soffrire meno del caldo. Il rischio del colpo di calore aumenta per tutti i cani quando la temperatura arriva a 30° gradi e da 20° per i cani con il pelo scuro. I cani giovani ed i cani di una certa età rischiano ancora di più di subire un colpo di calore. Sono particolarmente più esposti a questo problema i gruppi a rischio sopra citati o gli animali tenuti in una vettura o in un locale dove non c’è ombra.

Alcuni consigli :

Durante i mesi caldi dell’estate, spostare le lunghe passeggiate e le attività sportive alla mattina presto o alla sera tardi.

Nel corso delle passeggiate estive, lasciare abbastanza tempo al cane per fermarsi all’ombra e riprendere delle forze.

Non lasciare mai il cane solo in un automobile.

Controllare che ci sia una buona aerazione nel veicolo durante il tragitto, anche quando ci si trova in un ingorgo.

Verificare che ci sia sempre abbastanza acqua per il cane. Una bottiglia di acqua per il cane fa parte degli elementi indispensabili da prendere con sé durante gli spostamenti in automobile o quando si fanno delle lunghe passeggiate.